Close

5 buoni motivi per costruire la tua casa in legno

Basta conoscere le proprietà intrinseche del legno per rendersi conto quanto sia vantaggiosa la bioedilizia che impiega questo nobile materiale. 

In primis è naturale, rinnovabile, biodegradabile e si smaltisce senza inquinare. Ma non solo. Il legno ha un elevato potere coibentante, ha buone caratteristiche meccaniche ed è un ottimo isolante. È un materiale vivo, che traspira e assorbe l’umidità e la rilascia quando l’aria è secca.

Vediamo allora quali sono tutti i vantaggi di costruire una casa in legno. 

1. Sostenibilità ambientale  

Costruire in legno è prima di tutto una scelta etica. Grazie a tecniche innovative e l’impiego di materiali certificati, una casa di legno non danneggia l’ambiente. È un materiale naturale, non si inquina per produrlo e neanche per smaltirlo perché è rinnovabile e riciclabile. 

2. Riduzione dei consumi energetici

Il suo minor impatto sull’ambiente non riguarda solo la produzione e lo smaltimento, ma soprattutto l’intero ciclo di vita di una casa in legno. Utilizzando il legno secondo i criteri della bioedilizia si riducono le emissioni di CO2 nell’ambiente derivanti dalla climatizzazione domestica e dalle dispersioni. Il legno ha infatti una bassissima conducibilità termica che consente di minimizzare i consumi del riscaldamento nel periodo invernale. Possiede inoltre un’elevata capacità di accumulo termico che rende le pareti esterne più efficienti durante l’estate. 

3. Più comfort e salubrità dell’aria 

La qualità di una casa si misura anche dalla qualità dell’aria indoor. Il legno, a differenza di materiali di sintesi chimica, non contiene sostanze tossiche e dannose per le vie respiratorie. Il suo impiego garantisce dunque un comfort abitativo maggiore rispetto ai tradizionali materiali di edilizia, come il calcestruzzo. Il legno inoltre è un materiale igroscopico, ovvero ha la capacità  di scambiare umidità con l’atmosfera circostante e di trattenerla sotto forma liquida o di vapore acqueo. Ciò vuol dire che rilascia umidità quando l’ambiente è troppo secco e la trattiene quando al contrario l’ambiente è troppo umido. 

4. Più sicuro e antisismico 

Come noto, l’Italia è un Paese a rischio sismico. I materiali come il legno facilitano la progettazione e la costruzione secondo i criteri antisismici. Il legno infatti è un materiale molto leggero rispetto al cemento e all’acciaio, e il suo rapporto resistenza/peso è altissimo. Questo significa che a parità di intensità del sisma le forze che agiscono sulla massa di una casa in legno sono minori rispetto a quelle che agiscono su una casa tradizionale; la struttura in questo modo riesce ad assorbire meglio e senza danni la scossa sismica. 

5. Tempi di costruzione più rapidi 

Rispetto ad una casa realizzata in calcestruzzo, le case costruite in legno permettono di abbattere alcuni tempi in cantiere. Questo perché molti dei componenti vengono preassemblati in azienda e montati direttamente in cantiere. La posa è dunque più veloce, si riducono gli errori di esecuzione e i tempi di consegna prestabiliti in fase progettuale vengono rispettati con più facilità. 

Se sei interessato alla bioedilizia in legno e vuoi saperne di più, vieni a scoprire i sistemi costruttivi di RQuadro.

Contattaci senza impegno.  

Post Correlati