Riqualificazione energetica: cos’è?

5

La riqualificazione energetica di un edificio consiste in una serie di interventi mirati attivati allo scopo di ridurre la dispersione termica e ottimizzare l’impiantistica della casa. Lo scopo è diminuire i consumi energetici – sia invernali che estivi – e di conseguenza i costi affrontati annualmente per il riscaldamento  e il condizionamento della casa.

I vantaggi della riqualificazione energetica

Per legge ogni immobile in Italia è classificato in base ad una classe energetica, che ne determina la qualità per quanto riguarda la sua prestazione energetica. Migliore sarà la prestazione energetica maggiormente sarà valutato il valore dell’immobile, conseguentemente in presenza di una prestazione energetica scadente l’immobile sarà valutato a prezzi fortemente inferiori.

Ciò significa che, specialmente in un mercato competitivo come il settore immobiliare moderno, un’ operazione di riqualificazione energetica di qualità può fare la differenza tra una casa invenduta o non affittata e una casa che invece genera guadagni certi.

Anche per i privati un’operazione di riqualificazione energetica può essere un grande investimento, non solo la qualità della vita degli abitanti migliorerà enormemente, ma sarà possibile recuperare il costo dell’investimento in pochi anni grazie ai notevoli risparmi dovuto al calo di consumi.

L’operazione di riqualificazione energetica

Questo tipo di operazione è spesso meno costoso di quello che si è portati a pensare.

6

Spesso, infatti, è sufficiente agire sull’involucro edilizio – l’insieme di elementi che separano l’edificio dall’esterno, come i serramenti e il tetto – sostituendo le finestre, applicando un isolamento a cappotto alle pareti, isolando il soffitto, ammodernando se necessario gli impianti e installando un impianto di meccanizzazione dell’aria in modo da garantire una ventilazione naturale degli ambienti.

Vuoi rendere la tua casa più efficiente? Contattaci e troveremo la soluzione che fa per te!